Studio Legale D'Amico Labbro Francia - Oria
Studio Legale D'Amico Labbro Francia - Oria
Studio Legale D'Amico & Labbro Francia - Oria.
Studio Legale D'Amico & Labbro Francia - Oria.

Contatti

Studio Legale

D'Amico & Labbro Francia 
Corso Umberto I 58
72024 ORIA (BRINDISI)

 

Orari di apertura

Dal Lunedì al Venerdì dalle 17,00 alle 20,00

Sabato su appuntamento

 

Telefono e fax 0831 847106

Cellulare 347 1952084

 

e-mail

contatti@damicolabbrofrancia.it

 

 

Consultate il nostro sito Internet, troverete tutte le informazioni sullo Studio Legale D'Amico & Labbro Francia, le attività e le specializzazioni

 

Feed RSS

25 aprile: l'Italia è libera da 73 anni (Wed, 25 Apr 2018)
Il 25 aprile di ogni anno ricorre l’anniversario della liberazione dell’Italia, proclamato festa nazionale della nostra Repubblica con...
>> Continua a leggere

Dolo eventuale e colpa cosciente: precisato il criterio distintivo (Tue, 24 Apr 2018)
Con due recenti pronunce la Cassazione torna ad occuparsi del mai risolto problema della distinzione tra colpa cosciente e dolo eventuale, affermando due...
>> Continua a leggere

È fedifrago il marito in cerca di incontri amorosi sul web (Tue, 24 Apr 2018)
La condotta del marito, intento alla ricerca di relazioni extraconiugali tramite internet, integra una violazione dell’obbligo di fedeltà ex art. 143 cod....
>> Continua a leggere

Ordinanza di assegnazione: non va eseguita come ordinario titolo esecutivo (Tue, 24 Apr 2018)
Dicevano i latini: repetita juvant. Anche se una pronuncia giudiziale non scaturisce mai dall'esigenza di confermare dei concetti o degli...
>> Continua a leggere

Gratuito Patrocinio

 

Il beneficio noto come gratuito patrocinio è, in realtà, un diritto costituzionalmente garantito: sono assicurati ai non abbienti, con appositi istituti, i mezzi per agire e difendersi davanti ad ogni giurisdizione (art. 24 Cost.).

Chi può usufruirne
Per l'ammissione al Patrocinio a spese dello Stato è necessario che il richiedente sia titolare di un reddito annuo imponibile, risultante dall'ultima dichiarazione, non superiore ad Euro 10.766,33.

Se l'interessato convive con il coniuge o con altri familiari, il reddito è costituito dalla somma dei redditi conseguiti nel medesimo periodo da ogni componente della famiglia, compreso l'istante, con la sola eccezione dei casi riguardanti diritti della personalità, ovvero dei processi in cui gli interessi del richiedente sono in conflitto con quelli degli altri componenti il nucleo familiare con lui conviventi, nei quali si tiene conto del solo reddito personale.
Una regola parzialmente differenziata è prevista in relazione ai procedimenti penali, per i quali il limite reddituale del richiedente è elevato di Euro 1.032,91 per ognuno dei familiari conviventi.

Possono richiederlo,

In ambito civile:

- i cittadini italiani;
- gli stranieri, regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale al momento del sorgere del rapporto o del fatto oggetto del processo da instaurare;
- gli apolidi;
- gli enti o associazioni che non perseguano fini di lucro e non esercitino attività economica.

L'ammissione può essere richiesta in ogni stato e grado del processo ed è valida per tutti i successivi gradi del giudizio.

Se la parte ammessa al beneficio rimane soccombente, non può utilizzare il beneficio per proporre impugnazione.

 

In ambito penale:
- i cittadini italiani;
- gli stranieri e gli apolidi residenti nello Stato;
- indagato, imputato, condannato, offeso dal reato, danneggiato che intendano costituirsi parte civile, responsabile civile o civilmente obbligato per l'ammenda;
- da chi (offeso dal reato – danneggiato) intenda esercitare azione civile per risarcimento del danno e restituzioni derivanti da reato.

 

L'ammissione può essere richiesta (e se concessa è valida) per ogni grado e per ogni fase del processo e per tutte le eventuali procedure derivante ed incidentali, comunque connesse, salvo nella fase dell'esecuzione, nel procedimento di revisione, nei processi di revocazione e opposizione di terzo, nei processi relativi all'applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione o per quelli di competenza del tribunale di Sorveglianza (in questi casi occorre presentare autonoma richiesta di ammissione al beneficio).

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© D'Amico & Labbro Francia Avvocati - Corso Umberto I n. 58 - 72024 ORIA (BR) - Partita IVA: 01965170747